Contraccezione – efficacia contracettiva

L'efficacia contraccettiva

Vi parliamo dei diversi metodi contraccettivi, cercando di darvi un’ampia panoramica di essi. Vi ricordiamo, tuttavia che il preservativo è l’unico metodo contraccettivo che offre una protezione totale dalle malattie a trasmissione sessuale.

Efficacia contraccettiva

E’ sicuramente uno degli indici sui quali ricade la scelta. Essa indica il successo che un determinato metodo contraccettivo ha nell’evitare gravidanze indesiderate.
Negli studi clinici l’efficacia contraccettiva viene spesso suddivisa in due categorie:

Efficacia del metodo

Con questo termine si intende l’efficacia del metodo quando è utilizzato in modo corretto, senza nessun errore e senza nessun elemento che possa interferire con essa (ad esempio, l’assunzione della pillola per 21 giorni consecutivi con interruzione di 7 giorni, senza problemi di assorbimento determinati da vomito o altri problemi gastrointestinali).

Efficacia dell’uso reale

Con questo termine si intende l’efficacia del metodo così come viene applicato nella vita reale. Si comprendono quindi anche i fallimenti dovuti a dimenticanza o ad un errato modo di utilizzo. Assume in questo caso molta importanza il concetto di “compliance”, cioè la capacità pratica delle coppie di utilizzare correttamente il metodo contraccettivo scelto.

Indice di Pearl

L’unità di misura più utilizzata per misurare l’efficacia di un metodo contraccettivo è l’indice di Pearl, negli studi più recenti questo è stato affiancato un altro indice, l’incidenza di gravidanze (pregnancy rate).

L’indice di Pearl è lo standard internazionale per valutare l’efficacia di un metodo contraccettivo. Per il suo calcolo bisogna utilizzare i seguenti dati:

  • numero di gravidanze osservate nel periodo considerato
  • numero di cicli mestruali nei quali è stato utilizzato un determinato metodo contraccettivo.

È necessario, inoltre, considerare che mediamente una donna ha 13 cicli mestruali l’anno. Tenendo conto di questi dati, la formula per il calcolo dell’indice di Pearl è la seguente:

Indice di Pearl = numero di gravidanze x 1300
numero di cicli mestruali valutati

Minore è questo valore più elevata è l’efficacia del metodo contraccettivo. Idealmente, l’indice di Pearl di un contraccettivo veramente efficace dovrebbe essere pari a zero.

L’incidenza di gravidanze (pregnancy rate) è un indice che considera invece la percentuale di gravidanze che si verifica nella popolazione in studio. La formula per il calcolo è la seguente:

Pregnancy rate = numero di gravidanze x 100
numero di donne trattate

Segnala a un amico
Visita il nostro Forum
Scrivi a posta@comodo.it @