Il più grande Museo del Sesso a New York

Mosex, il museo del sesso

Un museo contro ogni tabù. Apre a New York il ”Mosex”, il primo museo in America interamente dedicato al sesso.

Tutto merito del lavoro di Daniel Gluck, fondatore di questa struttura inaugurata nel 2002. Nonostante lo scetticismo iniziale, il Mosex ha sempre dimostrato il suo impegno ad essere un ente diverso da qualsiasi altro, dedicandosi all’esplorazione della storia e all’evoluzione culturale della sessualità umana e ha così conquistato i visitatori di tutto il mondo, anche se il pubblico lo fanno maggiormente le donne, mentre il 40% sono turisti.

Al suo interno una collezione di oltre 15 mila pezzi della sessualità: opere d’arte, fotografie, abiti e costumi, invenzioni. Grazie alla supervisione di una commissione fatta di attivisti, accademici e artisti, il Museo del Sesso ha generato numerose mostre e installazioni virtuali che fanno riflettere sui temi spesso considerati proibiti, sesso e sessualità, cercando di evitare stupide censure. C’è persino una biblioteca di ricerca e una multimediale con 8mm, Super 8mm, 16mm, BETA, VHS e DVD.

 width=

Il design è la chiave del suo sviluppo architettonico. Si trova a “Tenderloin”, in quartiere della Grande Mela conosciuto dal 19 ° secolo per i suoi bordelli, sale da ballo, teatri e saloni.

“All’inizio – ha spiegato all’ANSA Mark Snyder, direttore delle mostre del museo – la gente considerava strano l’accoppiamento sesso e museo, poi ha capito che il nostro scopo e’ meramente educativo nonché di preservazione”. “Qui i clienti chiedono di tutto – continua Snyder – non e’ un posto dove vergognarsi di niente. Vogliono sapere sopratutto di più “sulle posizioni”

Noi di Comodo.it non possiamo che gioire e regalarvi una bella guida su tutte le posizioni per fare l’amore e consigliarvi di sfogliare il nostro catagolo di SexToys per il Punto G. E come dicono gli americani: Enjoy!

 

 width=

Segnala a un amico
Visita il nostro Forum
Scrivi a posta@comodo.it @