Secchezza vaginale

Secchezza vaginale: come combatterla

Il fastidioso fenomeno della secchezza vaginale può verificarsi in diversi momenti della vita intima di una donna, dalla fase dell’adolescenza alla menopausa, in maniera transitoria, periodica o definitiva.

Il problema va affrontato con consapevolezza, perché conoscendolo sarà più facile risolverlo, serenità, perché molte done ne soffrono, e con un chiaro obiettivo ossia migliorare la qualità della propria vita intima.

Si parla di secchezza vaginale quando la secrezione naturale, fondamentale per il benessere dell’eco sistema vulvare, è scarsa o addirittura assente. In questi casi, si verifica uno stato di secchezza locale, con fastidiosi fenomeni di prurito ed irritazioni.

Quando si verifica

 width=

L’età più frequente

 width=

L’adolescenza è indubbiamente l’età dove ad un ritmo sempre più frequente si succedono novità dentro e fuori il proprio corpo. Tra queste la mestruazione: un flusso mensile che l’accompagnerà per numerosi anni. L’uso di assorbenti interni durante il ciclo può risultare fastidioso a causa di una scarsa lubrificazione che rende a volte doloroso l’inserimento.

La gravidanza e l’allattamento sono fasi importanti e meravigliose della vita, ma il cambiamento delle proprie abitudini e degli orari costituiscono spesso per lei un notevole impegno fisico e mentale.

Spesso proprio lo stress provoca alla donna una spiacevole riduzione della secrezione vaginale ad un doloroso fastidio durante i rapporti sessuali.

Anche l’uso di anticoncezionali quali la pillola può provocare una caduta della libido con una minore secrezione vaginale.

Con la menopausa terminano le mestruazioni e la capacità riproduttiva per esaurimento dell’attività ovarica. Ciò avviene mediamente intorno ai 50-52 anni. Tra i sintomi legati all’apparato genitale vi sono l’assottigliamento e secchezza della mucosa vaginale nonché bruciore, prurito e disagio nei rapporti sessuali. La caduta della libido non è legata alla diminuzione dei livelli di estrogeni né cala automaticamente con l’arrivo della menopausa. Spesso, invece, è innescata da una insufficiente secrezione vaginale e dalla secchezza che ne deriva.

Non è sufficiente una igiene intima scrupolosa e attenta per restituire comfort e benessere alla propria intimità: è sempre necessario ripristinare, dopo la detersione, la lubrificazione naturale. A tal fine esistono dei lubrificanti intimi che simulano e ricreano in modo perfetto la secrezione vaginale, grazie anche la fatto che sono trasparenti, inodore e incolore. Essi non alterano l’eco sistema vulvare, si risciacquano facilmente, non macchiano e non ungono.

Segnala a un amico
Visita il nostro Forum
Scrivi a posta@comodo.it @

Post dalla categoria