I tuoi acquisti: Spese di spedizione: € 5.50 | Consegna 24/48 ore | Pacchi anonimi

70 utenti online, 135 tipi di preservativi, 2727 pagine informative sul preservativo

Cerca

Comodo Educational

La Pillola contraccettiva può causare coaguli nel sangue?!?!
 
04/08/11

 

Esiste un rischio di coaguli nel sangue dovuti all’assunzione della pillola contraccettiva? Secondo un recente studio effettuato presso la Stanford University School of Medicine, pare di sì, ma a determinate condizioni. Le donne che usano la pillola anticoncezionale standard potrebbero avere un rischio più alto di pericolosi coaguli di sangue se hanno anche una malformazione della vena. Un’eventualità non rara, visto che compare in circa un quarto della popolazione mondiale. Fino al 25% della popolazione sana ha un restringimento, noto come stenosi, nella vena iliaca sinistra (una delle due grandi vene profonde del bacino che fanno tornare il sangue dalla parte inferiore del corpo al cuore), secondo il Dr Lawrence Hofmann e colleghi. Combinare insieme una stenosi della vena iliaca sinistra e contraccettivi orali (il tipo contenente sia gli estrogeni che progestinici) moltiplica il rischio di una donna di contrarre la trombosi venosa profonda quasi 18 volte in più rispetto alle donne con nessuno dei due fattori di rischio. La trombosi venosa profonda è un coagulo di sangue che spesso si forma nelle vene degli arti inferiori ed è potenzialmente pericolosa perché può viaggiare fino al cuore e ai polmoni, causando gravi danni. I ricercatori affermano che ogni 10.000 donne che non assumono contraccettivi orali, circa 3 avranno una trombosi venosa profonda ogni anno. Per le donne giovani che hanno preso la pillola per un anno, il rischio aumenta di sei volte. Nello studio, il gruppo di Hofmann ha analizzato 35 donne con trombosi venosa profonda e 35 donne senza la condizione per il confronto. Ha così scoperto che la stenosi della vena iliaca sinistra ha aumentato il rischio del coagulo di 3,5 volte. I contraccettivi orali hanno aumentato il rischio di quasi 5 volte, mentre la combinazione dei due fattori ha portato il rischio ad aumentare di 17,7 volte. In totale, il 37% delle donne con trombosi venosa profonda e l’11% dei soggetti di controllo utilizzavano qualche tipo di pillole anticoncezionali. Tra le donne con trombosi venosa profonda e stenosi, il grado di restringimento della vena è stato, in media, del 70%, rispetto al 56% nel gruppo di controllo. Per le donne in generale, ogni aumento dell’uno per cento di stenosi della vena iliaca aumenta il rischio di trombosi del 5%, mentre per le donne che prendono la pillola, ogni aumento dell’uno per cento nella stenosi aumenta il rischio di trombosi di circa il 500%.





Lascia un commento