I tuoi acquisti: Spese di spedizione: € 5.50 | Consegna 24/48 ore | Pacchi anonimi

48 utenti online, 135 tipi di preservativi, 2727 pagine informative sul preservativo

Cerca

Come masturbarsi: tecniche e suggerimenti

Stanco della solita routine? Sembra un messaggio pubblicitario ma in realtà per molti la masturbazione è un gesto abitudinario, da compiere una volta ogni tre ore, oppure una volta al giorno, alla settimana, al mese, è una pratica di cui alcuni vogliono disfarsi e di cui altri ne ricavano solo senso di vuoto o senso di colpa, per altri è un rito come il caffè la mattina e il libro la sera.

L'autoerotismo in ogni caso è la forma di sessualità più diffusa sul pianeta e essenzialmente non ha controindicazioni (se non quando diventa patologico): meglio quindi dare alcuni consigli per gli amanti del sesso in solitudine.

  1. La prima cosa da fare è eliminare la fretta, meglio fare le cose per bene concedendosi tutto il tempo necessario. Molti sono presi più dall'ansia di essere interrotti e scoperti, oppure dalla possibilità di sporcare che dalle sensazioni del proprio corpo, perdendo l'occasione per conoscerle. La rapidità di esecuzione, unita alla contrazione muscolare del pavimento pelvico, è stata individuata all'interno delle ipotesi causali dell'eiaculazione precoce.
  2. La seconda cosa da fare è lasciar stare il materiale pornografico o erotico per qualche minuto. É meglio dedicarsi almeno all'inizio al proprio corpo e alle proprie fantasie: ciò dà la possibilità di sperimentare una nuova sessualità privata.
  3. Il terzo consiglio è la stretta conseguenza dei primi due: fai attenzione e impara a conoscere il cambiamento nel tuo ritmo respiratorio e nella tensione muscolare, fai attenzione anche alle sensazioni che precedono l'orgasmo e a quelle che lo seguono, quindi senza scappare via subito dopo l'eiaculazione.
  4. Se hai sempre usato solo la mano destra, prova a cambiare mano, ad usare la sinistra. La sensazione dichiarata da molti uomini è quella di avere la sensazione di star ricevendo la stimolazione da qualcun'altro.
  5. Per sperimentare un nuovo tipo di sesso solitario puoi cambiare posizione: anzichè startene sempre seduto o sempre sdraiato, puoi provare a cambiare, a metterti sulle ginocchia, a gambe all'aria appoggiate al muro, disteso a forma di stella o dritto come una colonna. Potrai vedere che sensazioni ti dà ognuna delle posizioni che proverai.
  6. Mentre ti stimoli, muovi il bacino: ciò rende la pratica più mentale e coinvolge tutto il corpo facendo in modo che le sensazioni non provengano solo dal pene.
  7. La logica continuazione del punto 6 è accarezzarti con la mano libera altre zone del corpo, scoprire il perineo, la zona sensibile tra lo scroto e l'ano, o arrivare a stimolare il punto L, i capezzoli, la base del pene, il tutto come se fosse una caccia al tesoro in cui impari a scoprire nuove sensazioni che, magari, potrai raccontare poi al tuo partner.
  8. Se ti sei sempre masturbato manipolandoti velocemente e con forza, puoi provare con leggere carezze oppure viceversa, se ti sei sempre masturbato delicatamente, prova a farlo con forza e velocità. Varia la pressione del tocco, la velocità e la zona da stimolare: stimola ora velocemente l'asta e ora delicatamente il frenulo...
  9. Qualcuno, infine, trova interessante dedicare alla masturbazione un'attrezzatura ulteriore. Può essere interessante quindi utilizzare lubrificanti e i giocattoli erotici.

 

Posizioni per la masturbazione

Siccome il sesso in solitaria non è quasi mai considerato un aspetto completo o normale della sessualità, viene spesso consumato in modo rapidissimo e senza la ricerca di novità. Ecco qui qualche innovazione che può ridare slancio agli intimi momenti solitari.

Specie se sei abituato a rapide masturbazioni durante le quali sei tutto contratto, mettiti disteso a pancia sù e stiracchia bambe e braccia cercando di allungarti su tutta la superficie del letto.

Poi puoi provare, sempre distenso sul letto con il corpo, a lasciare le gambe fuori e poggiare i piedi a terra, con le ginocchia piegate. Questa posizione ti dà la possibilità di muovere il bacino e di liberare l'energia sessuale che crei con la masturbazione.

Un'altra idea è mettersi sulle ginocchia, dritto, oppure a gambe divaricate, oppure seduto sui polpacci. Prova più posizioni per sperimentare le diverse sensazioni.

Se poi sei particolarmente agile ed alastico puoi provare le posizioni "avanzate". Puoi distenderti sulla schiena e successivamente alzare le gambe a candela e portare pian piano i piedi dietro la tua testa. Da questa posizione hai accesso da vicino non solo ai genitali ma anche ai tuoi fianchi, alla schiena e alle gambe.

Un'altra alternativa è appoggiare le gambe sul muro, dritte in sù oppure poggiando i piedi sul muro e spingendo. In questo modo riesci a ottenere il controllo del movimento del bacino.

L'ultima curiosità può essere mettersi in una posizione accartocciata: di lato, oppure sulla schiena o a pancia sotto. Questa posizione può essere interessante per chi fa uso di giocattoli erotici. Probabilmente non dà molte sensazioni particolari durante la stimolazione ma si può fare attenzione alle sensazioni del corpo dopo la masturbazione, al momento di doversi riallungare e tirarsi sù.