I tuoi acquisti: Spese di spedizione: € 5.50 | Consegna 24/48 ore | Pacchi anonimi

23 utenti online, 135 tipi di preservativi, 2733 pagine informative sul preservativo

Cerca

Il pene

Il pene è composto da una testa, chiamata glande, e dall'asta o corpo. Quest'ultimo è composto da un tessuto morbido simile a una spugna, irrorato da molti vasi sanguigni che, durante l'eccitazione sessuale, si riempiono di sangue e si gonfiano. L'anello di tessuto muscolare che si trova all'interno della base dell'asta si contrae provocando un afflusso forzato di sangue all'interno di questi vasi sanguigni causando così l'indurimento e l'ingrossamento del pene. La transizione da un pene molle (flaccido) a un pene rigido è chiamata erezione. Nel pene non ci sono né ossa né cartilagini. Dopo l'eiaculazione o in caso di cessazione degli stimoli, il pene ritorna allo stato flaccido.

I peni possono avere differenti misure, ma le dimensioni non hanno niente a che vedere con il funzionamento. Vi sono varie parti del pene, ciascuna delle quali produce un determinato effetto sul rapporto sessuale, sul piacere e sulla sensibilità.

Struttura interna del pene

struttura interna del pene

Asta del pene

L'asta del pene è la parte compresa tra la base e la punta. Quando il pene è in stato flaccido la pelle sull'asta è allentata ed elastica.
Molta gente pensa che l'asta del pene sia una zona poco erogena rispetto al glande. Alcuni uomini, invece, sostengono di essere molto sensibili allo stimolo in questa zona. Essa è ricettiva alle pressioni energiche, soprattutto nella zona superiore, dove risulta meno dura, anche durante l'erezione.

struttura esterna del pene

Glande

Il glande è la testa del pene. Sulla sua estremità si trova l'apertura uretrale, dalla quale fuoriescono l'urina e lo sperma. Questa zona ha molti terminali nervosi e quindi è molto sensibile. E' la parte del corpo maschile più ricca di ricettori del piacere.

Prepuzio

Il prepuzio è la pelle che ricopre il glande quando il pene è in stato flaccido. Quando invece è eretto il prepuzio si ritrae. Nella maggioranza dei casi l'apertura del prepuzio è sufficientemente larga da permettere al prepuzio di scorrere liberamente al di sopra del glande, facendo in modo che il glande stesso esca dal suo involucro al momento dell'erezione e vi rientri quando questa è terminata. In altri casi le dimensioni del prepuzio sono inferiori a quelle del glande, che resta quindi imprigionato all'interno. In tal caso si parla di fimosi e si procede con la circoncisione.

Frenulo

Il frenulo del pene è il sottile lembo di pelle che unisce il glande al prepuzio. Questo tessuto è molto sensibile perchè ricco di vasi sanguigni e di recettori del piacere. Durante l'atto sessuale, se particolarmente sollecitato, può andare incontro a parziali lacerazioni o rotture, con conseguente, vistoso sanguinamento cutaneo e intenso dolore. Questa azione si chiama sfilettatura del pene. La rottura del frenulo è un evento piuttosto frequente tra gli uomini: non serve allarmarsi ma è importante sapere cosa sta succedendo e cosa fare.

Uretra

L'uretra è il canale attraverso il quale fuoriescono urina e sperma. Inizia in corrispondenza dell'orifizio uretrale interno della vescica e termina all'apice del pene con l'orifizio uretrale esterno.
In certi casi l'uretra è una fonte di piacere. Alcuni uomini, infatti, amano essere stimolati in corrispondenza dell'apertura esterna.