> Blog > CANALI > Sessualità > Contraccezione > Contraccettivi naturali > Coito interrotto

Coito interrotto: Rischi e svantaggi

Per molti è il metodo contraccettivo più antico, ma anche il più rischioso. Di certo non comporta nessuna spesa in termini di denaro, ma chi lo conosce sa bene che non è una pratica affidabile e che provoca spesso ansia e tensione fino alla prima mestruazione. Per questo MrComodo ha deciso di descrivere svantaggi e rischi che si corrono preferendo il coito interrotto a qualsiasi altro anticoncezionale. 

In cosa consiste: la pratica richiede di estrarre il pene dalla vagina qualche secondo prima dell'eiaculazione

Rischi e Svantaggi

Gravidanze indesiderate e malattie: 

Il coito interrotto è soggetto ad un’alta probabilità di rischio poichè prima dell'orgasmo maschile, e quindi della eiaculazione elevata, vi è la possibilità che ci sia la fuoriuscita di piccole tracce di liquido seminale. Il rischio esiste in ogni momento dell'anno, compreso il periodo mestruale.

Il coito interrotto è una delle cause più frequenti delle gravidanze indesiderate. In Italia nel 2012 l’Istat ha rilevato ben 103.191 interruzioni volontarie della gravidanza, in ragazze e donne dai 18 ai 45 anni.

Ovviamente il coito interrotto, che prevede il contatto diretto tra pene e vagina, può essere la causa del contagio di malattie sessualmente trasmissibili.

Il chiodo fisso:

Praticando il coito interrotto si possono avere ripercussioni anche a livello psicologico. Già durante il rapporto, l'uomo è soggetto a un forte carico d'ansia dovuto al pensiero costante di non riuscire a gestire l'eiaculazione. La donna, dal canto suo, difficilmente riesce a raggiungere l'apice del piacere avendo il timore che il partner non abbia sufficiente autocontrollo. In alcuni casi lo stress psicologico durante la prestazione può essere molto più dannoso di quello che si pensa,  favorendo l’eiaculazione precoce negli uomini e l’anorgasmia nelle donne

LEGGI - Eiaculazione precoce: come ritardare il piacere

Dopo un rapporto con coito interrotto, si può essere assaliti da dubbi che creano panico, tensione e deconcentrazione nella vita di tutti i giorni, sia nell'uomo che nella donna: mentre lei aspetterà il ciclo successivo con agitazione, lui sarà angosciato, preoccupato e insicuro della sua performance, domandando a se stesso se effettivamente è certo di non aver eiaculato all'interno. Insomma, un chiodo fisso che non fa dormire la notte e che a volte diventa il pretesto per un litigio o la causa di una rottura definitiva tra uomo e donna.  

E allora, perché rischiare? Perché preferire il contatto diretto a un rapporto sereno, protetto e completo?

MrComodo, non sbaglia quando dice: usate il preservativo e godetevela fino all'ultimo secondo!