Religioni e preservativo: Chi può e chi non può

rapporto tra religioni e condom

Dopo la “mezza apertura” del Papa sul preservativo (tra l’altro subito smentita) mi sembra utile controllare la posizione su questo argomento delle altre Chiese.

  • Chiesa Cattolica (51 milioni di fedeli in Italia): Il preservativo non può essere utilizzato, sono ammessi solo quelli naturali (Ogini-Knaus, Billings).
  • Chiese Protestanti (700.000 in Italia): Il preservativo può essere utilizzato in questa religione.
  • Islam (820.000 credenti in Italia): Non vi è una risposta precisa, si potrebbe dire NI. Il sesso è anche piacere, non solo procreazione.
  • Ebraismo (45.000): Il preservativo non può essere utilizzato, tranne se il suo utilizzo prevenga rischi per la salute della donna sposata.
  • Chiesa Ortodossa (1 milione di credenti): Questo crede da libertà di coscienza per i singoli fedeli.
  • Induismo (150 mila): Il preservativo è permesso ed incoraggiato per fermare la crescita demografica.
  • Buddismo (oltre 100 mila): Si poiché non comporta nessun atto di crudeltà verso viventi.
  • Testimoni di Geova (300 mila). Il preservativo può essere utilizzato.

Guardando questo elenco, sembra abbastanza chiaro che la Chiesa Cattolica sia l’unica a chiudere completamente all’utilizzo del preservativo. Forse è arrivato il tempo di aprire un vero tavolo di discussione tra Laicità e Religione.

Comodo.it, il portale dei preservativi rispetta tutti e prima di tutto rispetta la vita. Usate il preservativo e proteggete il vostro Amore.

Leggi:  Genova, pronto un corteo contro il papa
Segnala a un amico
Visita il nostro Forum
Scrivi a posta@comodo.it @

Post dalla categoria