> Blog > CANALI > Preservativo > Guida al preservativo > Quanto è resistente il preservativo? > Il preservativo si è rotto

Il preservativo si è rotto

Il preservativo si sfila o si rompe quasi sempre a causa di un uso errato.

Può capitare che il preservativo possa rompersi o sfilarsi durante il rapporto sessuale con il/la vostro/a partner. Qui di seguito abbiamo elencato alcune semplici regole anti rottura:

  1. Scegli un preservativo che si adatta alle tue caratteristiche anatomiche
  2. Conservalo in un luogo dove non può essere soggetto a surriscaldamento (cruscotto dell’auto, portafoglio)
  3. Fai attenzione a non danneggiare il preservativo all'apertura dell'involucro
  4. Srotolalo solo quando il pene raggiunge l'erezione
  5. Utilizza un lubrificante a base acquosa per ridurre il rischio (già basso) di rottura del preservativo
  6. Utilizza un preservativo senza lattice in caso di allergia a tale materiale

Quando il preservativo si rompe o si sfila, non si è più protetti e possono verificarsi 2 situazioni:

  1. Gravidanza indesiderata
  2. Grasmissione del virus dell'HIV o una qualsiasi malattia a trasmissione sessuale

Se il timore è quello di una gravidanza indesiderata, individuate innanzitutto a quale giorno del ciclo vi trovate. Considerando che nel caso di una donna con ciclo mestruale normale di 28 giorni, il periodo fertile va dal 10° al 17° giorno del ciclo, se siete al di fuori di questa "fascia rossa" potete restare tranquille, nessuna fecondazione è avvenuta (Ogino Knauss).

Preservativi My.Size

Se invece il rapporto è avvenuto proprio in quei giorni è necessario assumere entro 72 ore che seguono il rapporto sessuale a rischio, la pillola del giorno dopo.

Consigli utili: Se credete di aver corso il rischio di contagio di un'infezione, è necessario recarvi subito in un centro di consulenza e informarvi sulle misure che potrete subito adottare (Le prime settimane dopo una possibile trasmissione del virus sono definite: leggi di più su Profilassi post-esposizione)