> Blog > CANALI > Sessualità > Coppia > Rapporti anali

Rapporti anali sono a maggiore rischio di infezione

- Aggiornato il 21/04/2015

Se uno dei due partners ha una malattia (epatite, AIDS ecc.), i rapporti anali sono a maggior rischio perché la mucosa anale e' molto fragile ed in tale pratica si possono creare delle microferite che aumentano la possibilità del passaggio del virus.

E' importante sapere che nell'intestino ci sono germi che se vengono a contatto con la vagina possono provocare alcune infezioni banali ma da curare. Sarebbe perciò consigliabile evitare rapporti vaginali subito dopo rapporti anali.

Invece non esiste alcuna possibilità che inizi una gravidanza se si sta attenti a non avere rapporti vaginali dopo aver avuto rapporti anali con l'eiaculazione; in questo caso, piccole quantità di spermatozoi possono essere rimasti nell'uretra maschile e quindi entrare in vagina.

Proteggersi durante i rapporti anali

Quindi, per evitare qualsiasi tipo di infezione, è consigliabile utilizzare il preservativo. I preservativi preferibili per questo tipo di rapporti sono quelli resistenti, e l'ausilio di lubrificanti che aiutino la penetrazione, poichè i muscoli dell'ano sono meno elastici rispetto alla vagina.

 

Per riderci su...

COMMENTI

From Comment
valentina chiti
21/07/2011

i vostri preservativi sono ottimi ! sempre molto resistenti ! anche per pratiche very hot ;-)

Add a comment