Rapporti anali sono a maggiore rischio di infezioni

Perché i rapporti anali sono a rischio

Ebbene sì. Le malattie che si trasmettono a letto possono essere contratte anche attraverso rapporti anali non protetti. Le possibilità di contrarre l’HIV, la Gonorrea o la Sifilide sono le stesse di un qualunque rapporto vaginale senza profilattico. Anzi, si parla perfino di un rischio maggiore.

Perché?

La mucosa anale è più sottile rispetto a quella vaginale, quindi più sensibile riducendo così il livello di protezione da eventuali infezioni. All’interno del retto non vi sono secrezioni che lubrificano e facilitano la penetrazione, motivo per cui, soprattutto durante la prima fase del rapporto sessuale, si creano delle lesioni. Queste diventano la causa di infezioni batteriche.

________________________________________

LEGGI: Guida al sesso anale

________________________________________

Se uno dei partner è già affetto da una eventuale malattia sessualmente trasmissibile, queste lesioni facilitano il passaggio dei virus e/o dei batteri, mettendo a rischio la salute di entrambi.

Insomma, per chi è curioso di capire come funziona o per chi lo pratica da tempo e non può farne a meno, sappiate che questo tipo di pratica necessita delle dovute precauzioni e che non è semplice riuscire a godere pienamente di essa, se prima non vi è un’attenta preparazione. I muscoli dell’ano sono meno elastici rispetto alla vagina, per questo l’ausilio di lubrificanti a base siliconica può facilitare la penetrazione e aiuta a prevenire la formazione di quelle piccole lesioni.

durex eternal lubrificante rapporti anali lubrificante rapporti anali playboy lubrificante rapporti anali skyn

Da non sottovalutare è il passaggio dal rapporto anale a quello vaginale, uno dei canali principali di contagio. Sapevate che nell’intestino ci sono germi che se entrano a contatto con la vagina e che possono provocare alcune infezioni pericolose se trascurate? Forse sarebbe il caso di evitare un rapporto standard subito dopo aver avuto uno anale.

Considerate poi il rischio di una gravidanza indesiderata, perché se in precedenza il rapporto anale è stato completo (con eiaculazione), piccole quantità di sperma potrebbero essere rimasti nell’uretra maschile. Per cui, vivamente consigliato l’uso del preservativo!

Qui trovate due diverse tipologie, resistenti e femminili, per tre marchi diversi:

preservativi durex defensor resistenti preservativo femminile esp strong preservativo resistente

*Visita il Forum sulla sessualità di Comodo.it*

Segnala a un amico
Visita il nostro Forum
Scrivi a posta@comodo.it @